Notice: WP_Scripts::localize è stato richiamato in maniera scorretta. Il parametro $l10n deve essere un array. Per passare dati arbitrari agli script, usa la funzione wp_add_inline_script(). Leggi Debugging in WordPress per maggiori informazioni. (Questo messaggio è stato aggiunto nella versione 5.7.0.) in /home/admin/web/ypeople.it/public_html/wp-includes/functions.php on line 5777
Anassagora: Le Frasi Più Celebri e il Pensiero | YPeople.it

Anassagora: Le Frasi Più Celebri e il Pensiero

Anassagora fu un filosofo presocratico, che venne definito pluralista, come Empedocle e Democrito. Egli portò la filosofia in Grecia, ad Atene, visto che prima di lui era diffusa solamente nelle colonie della Magna Grecia. A seguito delle sue ipotesi fu allontanato da Atene e morì nel 428 a.C. a Lampsaco.

Pensiero di Anassagora

Anassagora, in seguito alle sue ipotesi, concluse l’esistenza di sostanze semplici, che continuano a muoversi e che compongono tutte le cose. Questi elementi sono chiamati semi o omeomerie.

In ogni cosa, riteneva, ci fossero i semi di tutto, anche se in proporzione diversa.

Questi semi, in origine, erano un migma, una mescolanza che, per separarsi e trasformarsi, aveva bisogno di una forza motrice. Questa forza si trova nell’intelletto, definito Nous, che definì come:

“la più sottile e la più pura di tutte le cose e possiede completa conoscenza di tutto e enorme potere illimitato, indipendente e non mescolato a cosa alcuna, ma sta da solo in se stesso.”

Frasi più celebri di Anassagora

“Tutte le cose erano insieme; poi venne la mente e le dispose in ordine.”

“I Greci non hanno una giusta visione del nascere e del morire, poiché niente nasce né perisce, ma da ciò che esiste si riunisce e si separa. E così dovrebbero rettamente chiamare il nascere una riunione, il morire una separazione.”

Il simile conosce il dissimile

Anche Anassagora, come Empedocle, si interessa della gnoseologia, ovvero lo studio della conoscenza, arrivando a formulare la teoria secondo cui il simile conosce il dissimile.

Per lui, infatti, ogni sensazione è prodotta dalla conoscenza di una sensazione contraria, riesco a sentire il freddo perchè ho provato il caldo, e così via.

Chiara D’Avanzo (studentessa YLab for social and digital innovation)

Leggi anche:

Il Panta Rei di Eraclito: il Significato e Come Applicarlo nella Vita

Geremia Gios al YLab: decisioni in ambito cooperativo durante l’emergenza sanitaria

Studentessa del liceo Galilei di Trento, mi piace scrivere perchè è un modo per esprimere le mie emozioni e per guardare il mondo con occhi diversi

BENVENUTO NEL MONDO  

 

Iscriviti al nostro canale YouTube

 ISCRIVITI

 

📲Per ricevere tutti gli aggiornamenti in tempo reale invia un messaggio su WhatsApp al numero +39 0461 163 6020

🔵 PROPONI LA TUA PARTNERSHIP A Y MEDIA ANALYTICA 🔵 

SCARICA LA BROCHURE

per richieste di informazioni:

direttore@ypeople.it