Notice: WP_Scripts::localize è stato richiamato in maniera scorretta. Il parametro $l10n deve essere un array. Per passare dati arbitrari agli script, usa la funzione wp_add_inline_script(). Leggi Debugging in WordPress per maggiori informazioni. (Questo messaggio è stato aggiunto nella versione 5.7.0.) in /home/admin/web/ypeople.it/public_html/wp-includes/functions.php on line 5775
Pandemia o Epidemia: la Differenza e il Significato | YPeople.it

Pandemia o Epidemia: la Differenza e il Significato

PANDEMIA O EPIDEMIA – Ieri il direttore dell’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS), Tedros Adhanom Ghebreyesus, durante il punto sui contagi da coronavirus (SARS-CoV-2) ha detto che al momento non si può ancora parlare di “pandemia”, ma solo di “epidemia”. Qual è la differenza di significato tra le due parole?

Pandemia o Epidemia: la Differenza e il Significato

Entrambi i termini si riferiscono alle malattie infettive, quelle causate da agenti che entrano in contatto con un individuo e possono causare un’alterazione. La differenza sostanziale tra epidemia e pandemia sta, però, nella diffusione geografica e non, come si può pensare, nella gravità della malattia infettiva.

Si definisce epidemia (dal greco epidemossopra il popolo“) la diffusione di una malattia che colpisce simultaneamente una collettività di individui, che abbiano la stessa origine ed entro certi limiti. Si manifesta quando la malattia si diffonde in breve tempo in un numero di persone più alte rispetto alla media, per una certa comunità.

Si definisce pandemia (dal greco pandemos “tutto il popolo”) una malattia infettiva che si espande in più zone geografiche del mondo, molto di più rispetto a quanto possa fare un’epidemia.

Perché il coronavirus è definito epidemia e non pandemia?

L’OMS identifica sei fasi che portano alla pandemia: una di queste prevede la diffusione in un’area con una presenza di infezioni paragonabile a quella del paese in cui sono iniziati i contagi, nel caso del coronavirus in Cina. I dati che provengono finora da altre parti del mondo, al di fuori della Cina, indicano un numero ancora relativamente basso di nuovi casi. Per questo non si può ancora parlare di pandemia.

Tra le pandemie più famose diffuse nel mondo si ricordano l’influenza spagnola del 1918, l’influenza asiatica del 1957 e l’HIV.

Rispondi al nostro YSurvey sul coronavirus

Leggi anche:

Coronavirus, il video della donna in barella alla stazione di Firenze

Coronavirus, medico italiano in vacanza a Tenerife positivo al test

YSurvey: Coronavirus, aziende sanitarie e ospedali in grado di affrontare l’emergenza?

BENVENUTO NEL MONDO  

 

Iscriviti al nostro canale YouTube

 ISCRIVITI

 

📲Per ricevere tutti gli aggiornamenti in tempo reale invia un messaggio su WhatsApp al numero +39 0461 163 6020

🔵 PROPONI LA TUA PARTNERSHIP A Y MEDIA ANALYTICA 🔵 

SCARICA LA BROCHURE

per richieste di informazioni:

direttore@ypeople.it