Loading...

Perché dopo lo shampoo mi cadono i capelli? Cause e Rimedi

Lavare spesso o raramente i capelli può essere o meno la causa effettiva della caduta dei capelli.

In effetti i capelli dell’ essere umano sono in continua ricrescita ed in media si stimano 20 cicli per la crescita del capello durante l’arco della vita di un individuo. È per tale motivo che in realtà durante il lavaggio dei capelli quelli che cadono dalle frizioni della testa sono soltanto capelli già morti smossi dallo strofinio delle nostre mani sul cuoio capelluto.

La caduta dei capelli in verità fa parte della quotidianità di ogni individuo, infatti ciascuno di noi perde ogni giorno tra i 50 ed 100 capelli, ed è questo parte integrante del processo fisiologico per il ciclo vitale del capello. I capelli morti rimangono comunque ancorati al nostro cuoio capelluto sino al momento della spazzolatura o del lavaggio, seguendo questa logica chi lava i capelli frequentemente troverà meno capelli caduti sul fondo della doccia rispetto a chi li lava con meno frequenza e quindi avrà l’ accumulo di capelli morti di più giorni, di conseguenza più abbondante. Tuttavia quando la media di caduta dei capelli è superiore ai 100 per diversi mesi, è consigliabile rivolgersi ad un dermatologo, poiché potrebbe essere la sintomatologia di malattie generali quali l’anemia, o la conseguenza di interventi chirurgici e terapie farmacologiche.

Perché dopo lo shampoo mi cadono i capelli? Cause e Rimedi

Nonostante come detto precedentemente la caduta dei capelli sia parte di un processo naturale, è allo stesso tempo vero che fattori come la qualità di shampoo possono incidere sulla cute ed il capello. Chi pratica sport o lavora in ambienti soggetti allo sporco è costretto a lavare i capelli molto frequentemente, ed è per questo importante utilizzare un tipo shampoo delicato da alternare eventualmente ad un shampoo specifico per un secondo lavaggio. Inoltre per prevenire qualunque tipo di problema, non essendo completamente certi dell’entità primitiva dello shampoo, è bene utilizzare i polpastrelli senza grattare ed effettuare un risciacquo abbondante.

Tuttavia non si potrà mai esser certi al 100% del motivo reale della caduta dei capelli in un determinato periodo, poiché essa potrebbe esser dovuta anche a carenze di vitamina B, proteine e ferro, stress fisico ed emotivo, gravidanza in caso di parto postraumatico, eccesso di vitamina A, squilibrio ormonale, perdita di peso, malattie autoimmuni, lupus, ma anche ereditarietà genetica della calvizie maschile o femminile che sia.

Per tale motivo, in caso di accorgimento di una perdita sovrabbondante, è sempre opportuno rivolgersi ad uno specialista. Ovviamente i questi casi è importante anche la costituzione stessa del capello, che varia per ogni individuo, proprio per questo si dovrebbe scegliere lo shampoo più appropriato per sé stessi prediligendo quelli con un buon inci, ossia tutti gli ingredienti contenuti in un prodotto, e che sia privo di parabeni, ovvero le sostanze chimiche che danneggiano il capello.

Al di là degli shampoo, più recentemente sono state commercializzate pillole per rafforzare i capelli e prevenirne la caduta, di fatto la salute dei nostri capelli è altamente influenzata dai livelli ormonali secondo cui il capello risponde meglio ad un alto livello di estrogeni rispetto ad un elevato livello di androgeni; è quindi importante trovare un equilibrio a quanto detto.

Prendersi cura dei propri capelli porterà benefici non solo dal punto di vista estetico, ma anche mentale e corporeo.

Alessia Zollo (studente YLab Unisa 2018/2019)

Leggi anche:

Come vivere una relazione senza ansia

No comments yet! You be the first to comment.

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Loading...