Loading...

Quanto guadagna un parlamentare europeo: stipendio e benefici

Tra le ricerche più frequenti dagli utenti interessati di politica spiccano le seguenti domande: quanto guadagna un parlamentare europeo? Qual è il suo stipendio? E quali sono i benefici di chi lavora nel Parlamento Europeo?

Il Parlamento europeo è composto da 750 deputati più il presidente. L’attuale presidente è Antonio Tajani. In linea generale i parlamentari europei guadagnano 8 mila euro lordi al mese di retribuzione, quindi circa 6 mila euro netti, oltre a un’indennità mensile per spese generali da circa 4 mila euro, più un’indennità di 304 euro per ogni giorno di presenza in Parlamento. In totale si arriva tra i 17mila e i 19mila euro lordi al mese.

Benefici parlamentari europei

Documentandoli, i parlamentari europei godono di innumerevoli benefici, tra i quali: possono farsi rimborsare i viaggi effettuati per raggiungere le sedi parlamentari. Ci sono anche indennità fisse basate sulla distanza e durata del viaggio.

Guadagno parlamentare europeo: stipendio e benefici

quali sono gli effettivi benefici e i risarcimenti dei parlamentari europei: la busta paga si compone di varie voci.

L’indennità giornaliera, detta anche “di soggiorno”, è un’indennità forfettaria di 304 Euro per ogni giorno di presenza in Parlamento. Tale indennità copre le spese di vitto e alloggio nonché tutte le altre spese coinvolte.

Vi sono i rimborsi per le spese di viaggio;  i deputati del Parlamento europeo possono beneficiare del rimborso del costo effettivo dei biglietti di viaggio per la partecipazione a tali riunioni seguiti della presentazione delle relative fatture . Il rimborso parte da un importo massimo pari alla tariffa aerea di classe “business” o alla tariffa ferroviaria di prima classe, fino a ricoprire anche un rimborso minimo di 0,50 euro per km in caso di spostamento in automobile; a queste indennità fisse basate sulla distanza e la durata del viaggio c’è in aggiunta la copertura delle altre spese di viaggio: esempio i pedaggi autostradali, le tariffe per il bagaglio in eccesso o le spese di prenotazione.

Esiste l’indennità di viaggio annuale  utile a coprire le spese di viaggi fuori lo Stato membro di elezione per motivi di altro tipo, come ad esempio assistere ad una conferenza in uno Stato diverso o per una visita di lavoro in un altro Paese. Questa quota viene versata una volta che viene presentato il titolo di viaggio e di altri documenti. I parlamentari europei hanno la possibilità di beneficiare di un rimborso che copre massimo ventiquattro trasferte di andata e ritorno all’interno dello Stato membro.

Il diritto alla pensione per un parlamentare europeo scatta al compimento del 63° anno di età: si tratta di circa  1.400 per un mandato, 2.800 per due, 5.500 euro (approssimativamente) dai 20 anni in poi.

Vi sono altri benefici dei parlamentari europei, tra questi: la possibilità di fittare autovetture del Parlamento per svolgere la propria attività, inoltre un parlamentare europeo ha a propria disposizione un centro fitness con piscina, la sala per i massaggi e per svolgere allenamento fisico, solarium, sauna ed un centro estetico aperto dal lunedì al venerdì. E’ possibile praticare anche corsi di yoga, zumba e kick boxing.

Un parlamentare europeo ha diritto ad uno staff, di conseguenza è possibile scegliere dei collaboratori propri oltre al personale d’ufficio.
Gli assistenti di un parlamentare europeo hanno a disposizione circa 25.000 euro al mese.  A seguito dei numerosi scandali degli ultimi anni, dal 2009 i collaboratori non possono più essere parenti stretti.

Leggi anche: 

Con quale facoltà si trova facilmente lavoro

Giuliana Bellanova (studentessa YLab Unisa 2018-2019)

avatar
Gianmarco Abate nato il 20 Giugno del 1989 laureato in Geologia con il cuore a spicchi 🏀 Sangue verde come i colori dell'Irpinia 💚 Quasi giornalaio...ehm, giornalista.
No comments yet! You be the first to comment.

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Loading...