Notice: WP_Scripts::localize è stato richiamato in maniera scorretta. Il parametro $l10n deve essere un array. Per passare dati arbitrari agli script, usa la funzione wp_add_inline_script(). Leggi Debugging in WordPress per maggiori informazioni. (Questo messaggio è stato aggiunto nella versione 5.7.0.) in /home/admin/web/ypeople.it/public_html/wp-includes/functions.php on line 5775
Diritto all'Assistenza Sociale: la spiegazione dell'articolo 38 della Costituzione | YPeople.it

Diritto all’Assistenza Sociale: la spiegazione dell’articolo 38 della Costituzione

L’emergenza innescata dal coronavirus ha indotto i pubblici poteri ad adottare una serie di misure volte a fronteggiarla. Non deve sorprendere questa decisione, posto che il diritto alla salute è un diritto espressamente previsto dalla Costituzione Italiana come diritto soggettivo della persone ed interesse collettivo. Approfondiamo le decisioni del Governo tenendo presente le libertà fondamentali dei cittadini, ed eventuali limiti e violazioni, con l’assistente di studio alla Corte Costituzione, prof. Corrado Caruso, nella nostra rubrica “Memoria di Pico” dedicata al diritto.

Diritto al mantenimento all’Assistenza Sociale: la spiegazione dell’articolo 38 della Costituzione

Il blocco delle attività produttive connesse alla necessità di fronteggiare il virus ha portato il legislatore, con il Decreto Cura Italia n. 18 del 2020, a garantire forme di sostegno al lavoro attraverso un ausilio al reddito da lavoro. È questo un intervento coerente con quanto previsto dall’articolo 38 della Costituzione Italiana, al suo secondo comma afferma che è necessario che il legislatore si attivi per adottare misure a favore del lavoratore che non può, per una serie di ragioni, garantire la propria prestazione di lavoro.

Articolo 38 della Costituzione: “Ogni cittadino inabile al lavoro e sprovvisto dei mezzi necessari per vivere ha diritto al mantenimento e all’assistenza sociale. I lavoratori hanno diritto che siano preveduti ed assicurati mezzi adeguati alle loro esigenze di vita in caso di infortunio, malattia, invalidità e vecchiaia, disoccupazione involontaria. Gli inabili ed i minorati hanno diritto all’educazione e all’avviamento professionale. Ai compiti previsti in questo articolo provvedono organi ed istituti predisposti o integrati dallo Stato. L’assistenza privata è libera“.

Guarda altri video di “Memoria di Pico”:

Libertà di Circolazione: la spiegazione dell’Articolo 16 della Costituzione

BENVENUTO NEL MONDO  

 

Iscriviti al nostro canale YouTube

 ISCRIVITI

 

📲Per ricevere tutti gli aggiornamenti in tempo reale invia un messaggio su WhatsApp al numero +39 0461 163 6020

🔵 PROPONI LA TUA PARTNERSHIP A Y MEDIA ANALYTICA 🔵 

SCARICA LA BROCHURE

per richieste di informazioni:

direttore@ypeople.it