Recovery Fund, Recovery Plan, Next Generation EU: Significato, Definizione, Differenze

Quando si parla di recovery fund bisogna fare una distinzione. Anzitutto, si tratta di uno strumento ideato dalla Commissione Europea. Il recovery plan, invece, è un piano che va presentato alle autorità europee le quali possono approvarlo o no, al fine di concedere finanziamenti che, per l’Italia, ammontano a circa di 220 miliardi di euro. Parte di questa cifra viene concessa a fondo perduto, mentre la parte restante va restituita. Il recovery fund è il  fondo vero e proprio che viene concesso se i progetti presentati dal nostro Paese saranno approvati. Il next generation eu, infine, può essere considerato, a tutti gli effetti, un sinonimo di recovery fund.

Recovery Fund, Recovery Plan, Next Generation EU: Significato, Definizione, Differenze

Il testo dell’accordo prevede che  il 70% dei trasferimenti arriveranno nel 2021 e nel 2022, mentre il resto arriverà entro  entro la fine del 2023. Il piano, dall’ammontare sostanzioso, contempla alcuni vincoli disciplinari, come, ad esempio, quello secondo cui gli impegni vanno assunti entro i primi 2 anni (2021-2023). Altro vincolo da rispettare riguarda i  pagamenti che devono avvenire entro i successivi 3 anni.  Un aspetto importante riguardante il recovery fund è la modalità attraverso cui la Commissione finanzia il piano, cioè attraverso il ricorso ai mercati finanziari. Un tema, questo, di estrema rilevanza per tutti i Paesi che ricorreranno a tale strumento. Costoro, infatti, dovranno dare conto della propria stabilità e della propria reputazione in quanto i mercati finanziari potrebbero reagire negativamente e, di conseguenza, penalizzare i Paesi in termini di opportunità di finanziamento.

BENVENUTO NEL MONDO  

 

Iscriviti al nostro canale YouTube

 ISCRIVITI

 

📲Per ricevere tutti gli aggiornamenti in tempo reale invia un messaggio su WhatsApp al numero +39 0461 163 6020

🔵 PROPONI LA TUA PARTNERSHIP A Y MEDIA ANALYTICA 🔵 

SCARICA LA BROCHURE

per richieste di informazioni:

direttore@ypeople.it